5 cose da sapere sui condizionatori.

Prima di acquistare e installare un condizionatore si dovrebbero sapere alcune cose essenziali per potersi dotare del modello più adatto alle proprie esigenze. Vediamo in 5 punti, quali sono le informazioni che bisogna conoscere per non fare un acquisto “al buio”.

Condizionatori a Freddo o a Caldo ?

Innanzituttosi deve sapere che i condizionatori si dividono in due categorie principali: a freddo e a caldo. I primi producono solo aria fredda e quindi sono utilizzabili solo quando la temperatura esterna è particolarmente elevata, mentre i secondi possono svolgere una duplice funzione e riscaldare l’ambiente durante il periodo invernale. A dire il vero, più che riscaldare, il condizionatore a caldo, contribuisce solo a rendere più temperato il clima interno all’abitazione, infatti, la pompa di calore di cui è dotato, in inverno aspira aria fredda e non riesce a raggiungere temperature molto elevate. Può dunque rivelarsi utile nelle aree dove gli inverni sono molto miti o, se installato nel nord Italia, in città quali ad esempio Torino, è perfetto per le fresche giornate autunnali e per le serate primaverili.

Tecnologia Inverter o On-Off ?

I condizionatori possono funzionare con due diverse tecnologie: On-off e Inverter.
I primi sono meno costosi, ma prevedono un consumo energetico più elevato perché funzionano sempre alla massima potenza. I secondi invece hanno un costo decisamente più elevato, ma sono in grado di modulare la loro potenza e, una volta ottenuta la temperatura desiderata, dopo due o tre ore, funzionano con un dispendio minimo di energia perché variano l’emissione di aria fredda o calda secondo la temperatura dell’ambiente.

Condizionatore Portatile o Fisso ?

Esistono in commercio condizionatori portatili e fissi.
I portatili sono dotati di un compressore che provoca il movimento dell’aria, producono perciò un certo rumore, inoltre in essi può formarsi dell’acqua di condensa e può rendersi necessario svuotarla manualmente. Questi inconvenienti non si verificano con l’installazione di un condizionatore fisso a muro, che hanno un motore esterno e provvedono ad eliminare automaticamente l’acqua di condensa. I portatili sono adatti a raffrescare un ambiente piuttosto ridotto, mentre i fissi possono portare l’aria fresca su una superficie più estesa.

Apparecchi Mono o con Unità esterna ?

I condizionatori hanno un’unità esterna piuttosto ingombrante. Il motore del condizionatore viene posto all’esterno dell’abitazione e, nonostante si siano fatti progressi per quel che riguarda la sua rumorosità, si deve avere l’accortezza di non installarlo nei pressi delle finestre dei vicini di casa perché potrebbe arrecare disturbo, soprattutto durante le ore notturne.
Si deve poi tenere presente che, se si vive in un condominio sito in un edificio di rilevanza artistica, quali possono essere i palazzi del centro storici, possono esservi delle proibizioni riguardo l’installazione dei condizionatori perché gli ingombranti motori potrebbero deturpare l’aspetto della costruzione. In questo caso si può ricorrere a condizionatori senza unità esterna, in cui il motore è incorporato nel monoblocco installato all’interno. Sono apparecchi ovviamente un pò rumorosi e l’aria calda viene espulsa da un buco nel muro verso l’esterno.

Installazione del Condizionatore

L’installazione dei condizionatori fissi deve avvenire per opera di un tecnico specializzato e, in grandi città come Torino, Milano o Roma, vi sono dei centri che forniscono specificatamente tale servizio, insieme all’assistenza in caso di guasti. I portatili invece possono essere messi in funzione da chiunque, ma la loro riparazione deve comunque essere affidata ai centri specializzati.

Leave a Reply