Quando Cambiare Olio Motore

Quando Cambiare Olio Motore e Quale Scegliere

L’olio motore svolge alcune funzioni principali per il corretto funzionamento della nostra automobile: lubrifica gli organi meccanici del motore, protegge le superfici metalliche evitandone la corrosione, aiuta a raffreddare il motore ed evita la creazione di residui che si generano con la messa in moto del veicolo.

Per questo motivo è sempre importante prestare attenzione al suo livello e provvedere al cambio in maniera periodica. Vediamo allora insieme quando va effettuato il cambio e come procedere qualora si decidesse di farlo autonomamente.

 

Ogni Quanto va Cambiato l’Olio Motore?

E’ uno dei controlli base da effettuare per la manutenzione dell’auto. Proprio per le sue numerose funzioni che risultano essere fondamentali per la nostra vettura, l’olio del motore viene sottoposto a forte stress durante le sue attività e necessita di un cambio che dovrà essere effettuato con scadenza periodica.

Qualora si decidesse di procedere con il fai da te è importante sempre verificare le indicazioni di cambio olio presenti all’interno del libretto di manutenzione dell’automobile. Sarà infatti la casa costruttrice a fornire le giuste indicazioni sui km che dovrai percorrere prima di procedere al cambio dell’olio.

In linea generale possiamo comunque dire che il cambio dell’olio in un motore abbastanza nuovo a benzina va effettuato ogni 15.000 km, mentre un motore diesel richiede un cambio olio tra i 25.000 ed i 30.000 km.

 

Quale Olio Motore Scegliere?

In commercio esistono numerose tipologie di olio che si differenziano per numerosi aspetti come la viscosità, le specifiche API, ACEA e del costruttore, composizione, basi e additivi.

È importante considerare che un olio scadente provocherà, a lungo andare, problemi alla vostra vettura. È quindi consigliabile non risparmiare proprio sull’olio motore ma al contrario trovare sempre un prodotto di qualità considerando che non sarà la marca a fare la differenza ma la tipologia di olio utilizzato.

La prima cosa da fare prima di scegliere l’olio giusto sarà quella di leggere il libretto di manutenzione della vostra automobile. La casa costruttrice ci viene in aiuto anche in questo caso indicandoci le caratteristiche che il nostro olio dovrà avere in base alla tipologia del motore diesel o benzina e al modello dell’auto.

 

Ricorda di Cambiare il Filtro dell’Olio

Quando si decide di cambiare l’olio motore della nostra automobile è consigliabile procedere anche con la sostituzione del filtro. Il filtro ha il compito di raccogliere tutte le particelle che si formano dal processo di combustione dell’olio permettendo a quest’ultimo di restare sempre pulito.

Esistono diverse tipologie di filtro che hanno come caratteristica comune quella di avere una serie di membrane che, come abbiamo già detto, purificano l’olio trattenendo eventuali impurità. È possibile trovarle di tipo magnetico, a centrifuga, a sedimentazione e meccanico. Nelle nuove vetture non è presente un vero e proprio filtro ma è stato ormai sostituito con una specie di cartuccia. Per stabilire quale sia quello giusto per la vostra automobile basterà verificare la tipologia di motore ed i relativi Kw.

Per scegliere l’olio giusto e per effettuare il cambio dell’olio ti consigliamo infine di affidarti sempre al tuo meccanico di fiducia che grazie alla sua esperienza lavorativa sarà in grado di fornirti consigli utili per evitare di sbagliare.