netflix

Le migliori miniserie da guardare in poche ore Le migliori miniserie da guardare in poche ore

Le serie tv sono amatissime da numerose persone, grazie alla loro capacità di trasmettere emozioni di grandissimo livello e, soprattutto, di portare sul piccolo schermo narrazioni, elementi storici e tanto altro ancora. Molto spesso, per esigenze di produzione o per meccanismi narrativi, una serie tv con numerose puntate potrebbe non essere la soluzione migliore per un regista o per la piattaforma di streaming all’interno della quale la serie andrebbe inserita. Per questo motivo, al fine di rispondere alle problematiche o alle esigenze che si palesano, il meccanismo televisivo potrebbe portare alla realizzazione di miniserie da guardare in poche ore, in grado di rispondere a tutti i possibili interrogativi di uno spettatore e di offrire prospettive particolarmente interessanti. Ecco quali sono le migliori miniserie da guardare in poche ore. 

La Regina degli Scacchi

La prima tra le migliori miniserie da guardare in poche ore non può che essere La Regina degli Scacchi, miniserie presente in pochissime puntate su Netflix ma che ha generato un successo planetario tra gli amanti del gioco degli scacchi e non solo. Si tratta di un prodotto miniseriale incredibilmente attrattivo, basato sull’omonimo romanzo di Walter Tevis, che presenta la giovane Beth Harmon nelle vesti di protagonista.

La donna, quasi come se fosse una trasposizione femminile di un sontuoso Bobby Fisher, riesce a emergere nel gioco degli scacchi nonostante un’infanzia e un passato difficile, coltivando la sua passione e accompagnandola a tendenze di vita delicate, come l’alcolismo e la dipendenza da tranquillanti. Nonostante ciò, in un parallelo tra vita difficile e carriera felice, la giovane americana presto abbatte il dominio sovietico, in un crescendo di emozioni che portano lo spettatore fino all’ultima mossa condotta dalla stessa. 

Un volto, due destini

Merita una particolare menzione, tra le migliori miniserie da guardare in poche ore, anche Un volto, due destini. La miniserie in questione presenta Mark Ruffalo nell’interpretazione dei due protagonisti, gemelli, che hanno vissuto due vite incredibilmente differenti, prima di confrontarsi tra di loro e giungere ad un parallelo continuo che funziona sul piccolo schermo.

Da un lato la vita serena, i successi e le soddisfazioni, dall’altro la povertà, una condotta psichica violenta e le insoddisfazioni; il confronto tra i protagonisti sul piccolo schermo è sicuramente degno di grande stima e sa emozionare durante le puntate della miniserie, che ha portato Mark Ruffalo a trionfare nell’ambito dei Golden Globes 2021. 

The English Game

Altra miniserie presente su Netflix e indubbiamente dedicata agli amanti del gioco del calcio è The English Game; per tutti coloro che ignorassero le radici storiche di questo sport, la miniserie riesce a offrire una prospettiva particolarmente interessante, pur con lacune che non possono non essere sottolineate. 

In ogni caso, la miniserie riesce a trattare molto bene della nascita del calcio professionistico e della prima vittoria di una squadra operaia nell’ambito della FA Cup. Attraverso la presenza di elementi narrativi particolarmente interessanti e spunti attrattivi sulla società pre-novecentesca, la miniserie convince nonostante il suo numero ridotto di puntate e, senza alcun dubbio, si inserisce a pieno merito tra le migliori miniserie che possono essere guardate in poche ore, giovando anche di un meccanismo narrativo mai troppo complesso o pesante.