La valutazione dell’auto usata oggi si certifica

Comprare e vendere in sicurezza

I veicoli di seconda mano si controllano a fondo

L’aspetto più importante del mercato delle autovetture è la valutazione auto usata. Molto spesso volendo vendere il proprio mezzo ci si affida ad un concessionario o ai parametri dati dalle riviste specializzate.

Non vi è mai l’esatta corrispondenza delle condizioni e dei costi. É quindi inevitabile definire un valore approssimativo e poi sottoporsi al giudizio del compratore e contrattare. Non si è mai sicuri di aver venduto al giusto prezzo.

I problemi principali, però, li riscontrano gli acquirenti, che non sono mai certi di avere comprato un mezzo valido al giusto prezzo. Senza contare le sorprese che si possono trovare dopo averla comprata. Oggi si può far esaminare la propria automobile da esperti ed avere un certificato che ne comprova lo stato e quindi il costo per il mercato. Si eseguono controlli specifici prendendo in considerazioni tutte le componenti del veicolo.

I professionisti a disposizione

Un servizio di certificazione in aiuto del consumatore

Si chiama Certificauto ed è un’organizzazione che difende gli automobilisti che desiderano comprate un mezzo già utilizzato. La valutazione dell’auto usata è un’attività innovativa e soprattutto indispensabile, perché consente di avere un certificato che accerta le reali condizioni del veicolo e la correttezza del costo.certificauto

Si individuano le eventuali magagne amministrative, oppure gli urti mascherati alla carrozzeria ed i problemi meccanici che possono dare fastidi nel futuro. In ogni caso ci sono una gamma di test e verifiche che consentono di ottenere la corretta valutazione dell’auto usata.

I fattori che influenzano la valutazione

Gli aspetti da controllare per determinare il valore di un veicolo

Il rilascio del certificato per la valutazione dell’auto usata richiede un’attenda diagnosi da parte di un tecnico. Ci sono sei passaggi che riassumono bene il lavoro dell’esperto.
Il primo atto è il controllo amministrativo che conferma o esclude eventuali fermi amministrativi, verifica la documentazione del mezzo, la correttezza dei tagliandi, possibili richiami del produttore e le quotazioni infocar.

Successivamente si passa ai controlli meccanici. Servono ad esaminare lo stato del motore, dei freni, della frizione, delle sospensioni e di eventuali manomissioni del contachilometri. Si passa quindi alle verifiche sul funzionamento degli accessori e delle spie sul quadro strumenti. Si procede con un esame sulla scocca, e sull’usura dell’abitacolo e dei singoli componenti. Infine si mette il veicolo su strada per un test completo.

La valutazione dell’auto usata costa poco, ma vale tanto. Si possono avere grandi benefici evitando di fare acquisti sbagliati e di spendere inutilmente il denaro.