vendita sensore di movimento da esterno

Sensore di movimento da esterno: tipologie e prezzi

Oggi giorno, con l’aumento costante dei furti e della criminalità, è quasi d’obbligo essere muniti di un efficiente antifurto, basato su sensori di movimento per rendere più sicura la nostra abitazione da eventuali malintenzionati e per evitare danni, spesso anche ingenti.

Tutto ciò è legittimo, ma bisognerebbe prima farsi qualche domanda: quali tipi di antifurto o sensori di movimento scegliere per la propria abitazione?

Dove acquistarli? Perché scegliere proprio questi?

Quanto costano all’incirca?

Le diverse tipologie di sensori di movimento

Esistono diversi tipi di antifurto o sensori di movimento da poter acquistare

per rendere più sicura la propria abitazione: sensori di movimento da interno, sensori di movimento da esterno e sensori magnetici installabili in porte e finestre.

Questi sensori volumetrici rivelano efficientemente la presenza di un intruso o attraverso il suo movimento, l’intruso viene riconosciuto mediante un sensore a microonde e/o IR (attraverso il calore), mediante il quale il sensore è capace di individuare la differenza di temperatura tra gli oggetti inanimati e la persona che si trova in casa.

Pertanto, i tipi di sensori possono essere: solo infrarosso, doppia tecnologia (spostamento e calore), tripla tecnologia (spostamento, calore e microonde).

Inoltre, i sensori di movimento possono essere dotati di telecamere a bordo che registrano le immagini di eventuali intrusi.

Ci sono anche sensori di movimento intelligenti, che entrano in azione solo dopo che l’intruso ha varcato una porta o una finestra in cui questi sono installati.

Alcuni sensori sono perfino compatibili con la presenza di animali domestici.

Spesso si possono gestire e comandare con il proprio cellulare, consentendo soprattutto una maggiore libertà di movimento.

 I sensori di movimento da esterno non sono differenti da quelli da interno, eccetto per la resistenza superiore agli eventi atmosferici ed alla discriminazione degli animali, in modo da controllare con tranquillità ed efficienza le adiacenze della propria abitazione.

Inoltre, se è presente una eventuale anomalia agli antifurto, ci sono sensori di ultima generazione che sono in stretto contatto con la centralina, la quale provvederà a sua volta a mandare un avvertimento di un problema tramite SMS.

Dove acquistare e quanto si può spendere per un antifurto affidabile?

Si può trovare il proprio antifurto ideale non solo recandosi in un negozio fisico, ma anche cercando su internet nei vari siti di aziende affidabili, informandosi con un personale o un’assistenza clienti diligente su qualsiasi caratteristica dell’apparecchio scelto o richiedendo un preventivo gratuito a questo link.

Una delle aziende online che svolge questa funzione è appunto quella di antifurtosicuro.it.

Questa azienda offre ai propri clienti la scelta tra diversi apparecchi antifurto a partire dal prezzo modico fino ad arrivare ad un prezzo maggiore passando per quello intermedio: più si andrà a scegliere un antifurto costoso e più questo avrà maggiori funzioni, che potranno soddisfare in pieno le aspettative e le necessità del cliente, quindi non sempre scegliere un sistema più economico lede necessariamente la qualità..

E c’è anche la possibilità di avere un’efficiente assistenza premium pre e post vendita che in molti casi aiuta nel risparmio, si perché un tecnico specializzato ma anche diligente, può consigliare la giusta soluzione per proteggere solo dove realmente necessario, posticipando l’acquisto di apparecchiature non immediatamente indispensabili in un tempo successivo a primo acquisto.